Isteroscopia

 

Descrizione Cosa fare in caso di sanguinamenti uterini anomali in menopausa


   

1) Eseguire un'anamnesi accurata ed accertamenti ematochimici atti ad escludere patologie della coagulazione, disendocrinopatie, epatopatie

 

2) Consigliare una ecografia transvaginale per escludere patologie genitali extrauterine (cisti o tumori ovarici, cancro della vagina, flogosi cervico-vaginali)

 

3) se la donna è in terapia ormonale sostitutiva  bilanciata, vale a dire utilizza sia estrogeni che progesterone, lo spessore endometriale valutato dall'ecografia non deve superare i 5 mm. In questo caso è sufficiente ripetere una ecografia transvaginale dopo 6 mesi se la perdita non si ripresenta e una volta all'anno per monitorizzare la possibile comparsa di una iperplasia endometriale seppure non a rischio di trasformarsi in un carcinoma.

 

Naturalmente se ricompaiono a breve dei sanguinamenti o se l'ecografia sospetta la presenza di una patologia all'interno dell'utero allora è indispensabile sottoporsi ad una isteroscopia diagnostica (vedi capitolo sulle indicazioni)

 

Per maggiori informazioni consultate il link della Home Page sul "MANAGEMENT DEI SANGUINAMENTI UTERINI ANOMALI"


 

 

Isteroscopia
Isteroscopia
Isteroscopia
Isteroscopia
Isteroscopia
Isteroscopia
Isteroscopia
Isteroscopia
Isteroscopia

 

 
 
 
 

 

Untitled Document

Isteroscopia di Pulcinella Ruggero - VIA Guglielmo Marconi 1/b - 52100 AREZZO(AR) - r.pulcinella@live.it - PIVA 01940110511